[Consigli Matrimonio] Contro la tradizione: cos’è e come si organizza un First look


cos'è il First look

Vuoi conoscere un’iniziativa romantica che ancora pochi conoscono?
In questo articolo ti consiglio un’esperienza originale per vivere emozioni davvero indimenticabili.

Non sono troppo legata alle tradizioni del matrimonio, ma ce ne sono alcune per me imprescindibili, come ad esempio la preparazione degli sposi in due luoghi separati, la posizione che deve tenere lo sposo (alla destra della sposa) e le regole per l’ingresso in chiesa, dove tutti gli invitati attendono già accomodati al proprio posto.
E proprio a proposito dell’usanza che lo sposo non deve vedere la sposa fino al suo arrivo in chiesa, c’è una novità da qualche anno: il First Look.

 

Che cos’è il First Look

Così come intuisci dalla sua traduzione, il First Look è un servizio fotografico che viene svolto prima della cerimonia, in cui viene immortalato appunto il “primo sguardo” degli sposi. Oltre alle foto può essere girato anche un video appassionante, come quello che vi mostro tra poco.
Va organizzato in modo preciso con wedding planner e fotografo, perché fattori come luogo e tempistiche vanno organizzati molto bene.

 

Come organizzare il First Look

Il First Look è indicato per i matrimoni pomeridiani, perché in questo modo le foto possono essere fatte il mattino, e va scattato in un luogo speciale, lontano dagli sguardi degli ospiti o di altre persone, per farsì che ne escano tutte le emozioni più vere, in totale tranquillità e in un’atmosfera davvero intima.
Già, perché lo scopo di questo servizio è proprio quello di creare un momento unico per gli sposi.

 

Perchè mi piace il First Look

Inizialmente ero anche io un po’ scettica, ma poi ho potuto toccare con mano gli aspetti positivi di questa tendenza.
La principale potrebbe essere quella di liberarsi delle tensioni.
Quando mi sono sposata io non ho fatto nulla di questo, ma ricordo che una volta salita in macchina per dirigermi in chiesa, sono stata letteralmente assalita dall’ansia.
Ho chiesto subito a mio padre di comporre il numero di mio marito o di telefonare a qualcuno che gli fosse vicino e aver sentito la sua voce mi ha estremamente tranquillizzata.
Quindi immagino che vedersi poco prima della celebrazione per un momento tutto privato e così intenso possa davvero servire a vivere ancora meglio i momenti che seguono. Senza dimenticare che anche per il fotografo è un’ottima soluzione, perché riuscirà ad immortalare le emozioni degli sposi attraverso espressioni vere e spontanee.

 

Il mio consiglio

Torno però a specificare che questo strappo alla regola non deve però intralciare lo svolgimento della giornata, quindi consiglio di pianificarne ogni dettaglio, specie la logistica e le tempistiche, perché la cosa migliore sta nel farlo in tutta tranquillità, senza fretta, e solo una scaletta di orari precisa può evitare ritardi e imprevisti.

Che ne dici, pensi che possa piacervi come idea? Fammelo sapere se vuoi, sarò felice di scambiarci parere e consigli.
Vieni a visitare il mio sito per conoscere nuovi consigli e tutte le novità.

cos'è il First look cos'è il First look cos'è il First look cos'è il First look

ph e video Septemvisual e Monocromostudio


Iscriviti alla nostra newsletter

In regalo: il Magazine di Sposami Oggi!

Una rivista speciale che potrai comodamente scaricare dalla tua email. E non solo... Avrai accesso a tutti gli strumenti organizzativi gratuiti che ho creato appositamente per voi spose!

Iscriviti alla newsletter:

/ /