[Consigli Matrimonio] Come fare le giuste scelte per organizzare un matrimonio perfetto



Ma se è la prima volta che mi sposo come faccio a sapere cosa devo fare?

Sono sicura che questa frase l’hai pensata anche tu, almeno una volta fino ad ora.

Quali sono i passi da seguire, ammesso che ci sia un ordine ben preciso, quali sono le spese da affrontare e da dove inziziare?
Questi sono i dubbi iniziali quando si decide come partire nell’organizzazione del matrimonio.

Probabilmente la prima cosa più spontanea che farai sarà quella di fare una ricerca su Google, passare attraverso un portale di matrimonio famoso che raccoglie i nomi di tanti professionisti, per arrivare poi sul loro sito e su qualche blog che dispensa consigli.

 

Quanta confusione ci sarà nella tua testa?

 

Ora non mi soffermo sul criterio di valutazione dei fornitori e delle loro proposte – anzi, per questo aspetto ti invito a leggere il post dedicato all’argomento – ma ti racconto di come spesso ci si trova a dover prendere delle decisioni più generiche.

Prima ancora di iniziare una vera e propria ricerca fermati un attimo.
Prendi carta e penna, chiudi gli occhi e prova a pensare con attenzione cosa stai sognando da quando eri bambina e cosa vi rappresenta.
Magari lo hai già condiviso con il tuo ragazzo e insieme avete già sognato ciò che vorreste realizzare – e forse su qualche dettaglio  avete anche discusso un po’ -.

E’ solo dopo che avrai un’idea un po’ più chiara del luogo, del contesto, di tipologia di festa, che potrete fare le scelte più azzeccate che rispecchieranno tutti questi aspetti fondamentali.

Riflettici: come puoi pensare di trovare la location perfetta per te se non l’avete nemmeno ancora immaginata?

Il mercato di oggi è in grado di offrirvi qualsiasi soluzione cerchiate! Anzi, ne troverete alcune che in questo momento non potete nemmeno lontanamente immaginare.

Il mio ruolo in questo caso è fondamentale, sono qui proprio per aiutare gli sposi a valutare insieme tutti e i pro e contro di ogni scelta.

Per te sarà più semplice (rispetto ad altre spose che lo fanno in autonomia) perchè, dopo avermi raccontato tutti i particolari, la ricerca e la selezione di fornitori e professionisti – che fanno al caso tuo – toccherà inizialmente a me, quindi avrai da scegliere tra una rosa di proposte, già filtrate, che rispecchiano i tuoi gusti e il tuo budget.

E poi ciò che potrà aiutarti sarà il tempo a nostra disposizione: l’ elemento che permette di scegliere con la giusta calma.
Questo è il motivo per cui consiglio sempre di partire in anticipo (solitamente circa un anno prima) e di non rimandare a domani ciò che possiamo già fare oggi – purchè fatto con criterio -.

L’essere in anticipo rispetto ad una scadenza non genera ansia,  al contrario, ci carica e da entusiasmo.
Si entra in quel piacevole “vortice” da cui poi è quasi un peccato uscire una volta conclusi i preparativi.
Per non parlare poi di quanti imprevisti possiamo evitare se si gioca d’anticipo, li si previene e, nelle peggiori delle ipotesi, si ha tutto il tempo necessario per gestitirli al meglio.

Quindi, in conclusione, anche per la gestione dei preparativi l’approccio giusto è “lasciarsi andare”: sognare e immaginare non sono solo delle belle parole che sentirete dire spesso nel “mondo dei matrimoni”. E’ un vero punto di partenza per iniziare la selezione e arrivare al risultato che avete sempre desiderato.
 

Iscriviti alla nostra newsletter

In regalo: il Magazine di Sposami Oggi!

Una rivista speciale che potrai comodamente scaricare dalla tua email. E non solo... Avrai accesso a tutti gli strumenti organizzativi gratuiti che ho creato appositamente per voi spose!

Iscriviti alla newsletter:

/ /