Il blog di Sposami Oggi

[Oggi mamme] Preoccupazioni da mamma: cos’è questa strana cosa chiamata Caseina?


caseina bambini

Durante una delle mie diverse ricerche da “mamma chioccia” ho scoperto cose di cui prima non avevo mai sentito parlare.
Una di queste: la caseina.
Si tratta di un gruppo di proteine presenti nel latte.
E la parola latte, si sa, attira sempre l’attenzione di tutte noi mamme, dato che è l’alimento primario per i nostri cuccioli.

 

Ma perchè, la caseina, ci dovrebbe spaventare? È davvero dannosa?

Dalle mie ricerche ho potuto scoprire che moltissimi dottori si sono espressi a tal proposito.
In particolar modo, mi sono soffremata sull’analisi fatta dalla Dott.ssa Maria Rosa Di Fazio – responsabile di oncologia del Centro medico SH HEALT SERVICE di San Marino e operante anche sul territorio milanese – che seguo da tanto con ammirazione per la sua battaglia sull’alimentazione corretta da seguire per prevenire “il male” (dal suo libro “Mangiare bene per sconfiggere il male” che consiglio a tutti di leggere almeno una volta).
La Dott.ssa in merito alla caseina dice di aver essa un effetto “colla” all’interno delle pareti intestinali e questa colla è uno dei principali fattori responsabili dell’infiammazione e della permeabilità intestinale.
Questo diventa un problema quindi, in quanto l’intestino è permeabile e le sue pareti non riescono a trattenere gli antigeni alimentari, tossine, metalli pesanti e patogeni, che hanno così libero accesso nel circolo sanguineo.

 

Quindi, come poter evitare l’assunzione della caseina?

Sicuramente può esser utile favorire l’assunzione di un’alternativa al latte vaccino, per esempio optando per il latte di capra, di bufala, di pecora o addirittura un latte di origine vegetale come quello di soia, di riso e di mandorla.
Sempre la Dott.ssa aggiunge inoltre una cosa molto importante, ovvero, dice di non togliere il latte vaccino dal piano alimentare, ma bensì di ridurlo e quando si riferisce al latte, intende parlare anche di tutti i suoi derivati.
Inoltre correla all’assunzione del latte anche l’insorgere di continue influenze e malanni invernali, ti invito ad approfondire davvero questo argomento interessante.
La cosa che consiglio, prima di tutto, è di parlarne con il pediatra e di optare insieme per delle alternavive ai prodotti alimentari che la contengono, ricordandoci sempre che il segreto del benessere sta nella rotazione e la varietà dei cibi da assumere quotidianamente.